Blog & News

Lago di Como Domaso

Affacciata sulla sponda occidentale del Lago di Como, alla foce del torrente Livo e ai piedi del Sasso Pelo, la pittoresca cittadina di Domaso ha mantenuto intatte nel tempo le caratteristiche della sua storia passata.

Da antico paese di pescatori la cittadina è divenuta col tempo uno dei centri turistici più vivi dell’Alto Lario, ricco di campeggi, residence, ristoranti, locali e moderne attrezzature sportive, che lo hanno resa famosa a livello internazionale. Godendo di un clima particolarmente mite e costantemente ventilata dalla Breva, è considerata il paradiso dei velisti e dei surfisti. Domaso è una destinazione ideale per tutti gli sport nautici e per numerose attività all’aria aperta, molti sono i percorsi da fare a piedi o in mountain bike nei boschi circostanti e la lunga e meravigliosa spiaggia offre la possibilità di fare delle belle passeggiate e rilassarsi al sole. Durante la stagione estiva la località si anima di eventi e feste, momenti perfetti per trascorrere le sere dopo intere giornate in acqua o in montagna.

Dal punto di vista artistico merita una visita la Chiesa parrocchiale di San Bartolomeo, costruita nel Duecento ma rimaneggiata in epoca tardo-barocca; l’interno custodisce numerose opere d’arte, tra cui gli affreschi settecenteschi del Ligari, una Pietà di scuola del Rodari, una tela raffigurante la Madonna col bambino del Procaccini e la cappella commissionata da Luigi Panizza, governatore del Forte di Fuentes. La Chiesa di San Giovanni Battista, originariamente parte di un convento andato perso e oggi sconsacrata, mostra un campanile del XIII secolo e affreschi sulla vita di San Giovanni Battista.
Sul lungolago spiccano invece alcune ville che testimoniano l’importanza storica di Domaso. La seicentesca Villa Camilla, costruita dalla nobile Famiglia Ghezzi e attuale sede del Municipio, presenta una struttura neoclassica con soffitti affrescati e un bellissimo parco con grotte artificiali in tufo e molte varietà di camelie, cedri e conifere.